Sostegno, niente incremento di posti nel triennio: bocciato emendamento Fioramonti

230

Per il sostegno restano solo le 25 mila assunzioni previste dal Governo: bocciato l’emendamento alla legge di bilancio di Lorenzo Fioramonti (Gruppo Misto)

Consegui 24 cfu
Consegui 24 cfu

E’ stato giudicato inammissibile l’emendamento alla legge di bilancio presentato dall’onorevole Lorenzo Fioramonti, del Gruppo Misto, che prevedeva l’incremento di posti sul sostegno nel prossimo triennio.

La proposta dell’ex Ministro dell’Istruzione, era infatti quella di innalzare da 5.000 a 10.000 le cattedre di ruolo sul sostegno, quindi arrivando ad un totale di 30.000 nel triennio (2021-2023).

Università
Università

Immissioni in ruolo non sufficienti per rimpiazzare i pensionamenti

Mi dispiace che proprio oggi che è la Giornata mondiale per la disabilità devo dare la brutta notizia che la Camera ha dichiarato inammissibile il mio emendamento che incrementava il numero dei posti sul sostegno da 5.000 a 10.000 per il 2021“, scrive su Facebook Fioramonti, che spiega come il danno sia soprattutto per docenti e studenti: “mi dispiace per gli insegnanti di sostegno, soprattutto quelli già specializzati, e per tutti gli studenti e le studentesse con disabilità. Purtroppo le immissioni in ruolo attualmente previste saranno insufficienti persino per rimpiazzare i pensionamenti. Molto lontano dall’obiettivo fondamentale di una scuola davvero inclusiva… – Per approfondire l’argomento, continua a leggere il più ampio articolo pubblicato il 3 dicembre 2020, cliccando su  orizzontescuola.it (fonte notizia)

In questo articolo