Resoconto concorso straordinario: in quanti hanno partecipato e i tempi di correzione

1819

Resoconto concorso straordinario.

Dopo un calvario di diversi mesi, tra rinvii e sospensioni dei Dpcm, si è finalmente concluso lo scorso venerdì 19 Febbraio il concorso straordinario per la scuola secondaria di primo e secondo grado, la procedura per l’assunzione di 32.000 docenti riservato a tutti quei precari che hanno accumulato tre annualità di servizio (anche non continuative) tra l’anno scolastico 2008/2009 e l’anno scolastico 2018/2019.

In queste ore sono trapelati i numeri ufficiali da parte del Ministero. Facendo un resoconto complessivo, da quando il concorso straordinario ha preso il via (lontano 22 Ottobre 2020) i candidati presenti sono stati 56.101, ovvero circa 85% di quelli previsti.

Per lo svolgimento delle prove, suddivise in tredici giornate, sono state utilizzate 5.832 aule, con una media di 9,6 candidati per aula, che hanno tutti seguito uno specifico protocollo di sicurezza. 109 in totale sono state le classi di concorso coinvolte.

Finito il lavoro dei candidati, inizia ora quello delle commissioni, che hanno già iniziato le correzioni delle prove scritte, che dovranno essere completate in tempo prima dell’inizio del nuovo anno scolastico. A riguardo però ci sono dei forti dubbi, dato che resta da risolvere il nodo delle prove suppletive ordinate dai tribunali per via delle «immotivate esclusioni» di tanti candidati che non hanno potuto partecipare alle prove perché costretti in quarantena. Ecco che quindi le proprie suppletive se da un lato tutelano chi non ha potuto partecipare, dall’altro potrebbero avere di contro far allungare la procedura di assegnazione e si rischierebbe di non arrivare in tempo per il 1° settembre.

Riguardo le correzioni, inevitabilmente la bocciatura alla selezione porterà con se delusione per i partecipanti anche perché, al di là del numero dei posti a bando, la particolarità del concorso straordinario è quella di consentire la partecipazione alla procedura di abilitazione per chi supera la prova con almeno 56/80.

Suppletive o no, terminato lo straordinario, il neo ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi dovrà ragionare anche in questi giorni sull’apertura del concorso ordinario.

 

 

Potrebbe interessarti anche: https://www.orizzontedocenti.it/2021/02/21/sottosegretario-miur-sara-mario-pittoni/

 

 

I nostri corsi: https://www.orizzontedocenti.it/universita-telematica/

 

 

Fonte: Orizzontescuola

 

 

Resoconto concorso straordinario
Resoconto concorso straordinario
In questo articolo