Aumentano i contagi dopo apertura scuole: si chiude prima della fine dell’anno?

142

Aumentano i contagi dopo apertura scuole: si chiude prima della fine dell’anno?

Continua a preoccupare il covid. Dopo la riapertura della scuole dal 26 Aprile. L’ultimo report dell’Iss ha rilevato risalita (seppur lieve) prevalentemente a carico di 7 Regioni.
Il nuovo Dpcm come sappiamo vieta ai Presidenti di Regione di chiudere le scuole o di adottare ulteriori misure restrittive. Vero è però anche che quest’anno abbiamo imparato che i Dpcm possono anche venire cambiati in corso. Se si dovesse quindi registrare una crescita dei contagi davvero rilevante non è da ritenere impossibile che si decida di chiudere l’anno scolastico anticipatamente, ritornando il Dad per gli ultimi giorni di lezione e fare in presenza soltanto gli esami di Stato.

Aumentano i contagi e sulla questione si sono espressi nelle ultime ore il presidente della Fondazione Gimbe Nino Cartabellotta e il professor Massimo Galli. “Difficile dire adesso se questo possa essere motivo di preoccupazione – ha detto Cartabellotta – sicuramente sappiamo che l’indice rt è il primo indicatore a crescere in caso di risalita dei casi. Potrebbe essere dovuto ad un incremento dei casi tra i bambini tornati a scuola subito dopo Pasqua. Adesso vedremo cosa succederà verso la metà di maggio, quando si valuteranno gli effetti di un’Italia tornata quasi completamente gialla. Si intrecciano due forze, in una sorta di tiro alla fune. Da una parte ci sono le ormai poche misure restrittive, i comportamenti delle persone e la campagna vaccinale dall’altra ci sono i contatti sociali, bisogna vedere quale tra le due forze prevarrà. Va detto che ci sono ancora le zone a colori, quindi l’idea delle riaperture irreversibili vale se non ci sarà una ripresa dell’epidemia”.

Massimo Galli, primario dell’ospedale Sacco di Milano, ha affermato che la riapertura delle scuole incide sull’aumento dei contagi, ma che per capire la gravità bisognerà aspettare 3-4 settimane.
“Per l’aumento dei contagi incideranno le riaperture e le scuole, cose che muovono ogni giorno milioni di persone, non i 30 mila che sono andati in piazza per il discorso scudetto, sbagliando per carità. Secondo logica ci vorranno 3-4 settimane, 28 giorni. Potrà anche capitare che in capo a 28 giorni non succeda nulla, e di questo potrò solo compiacermi. Lo spero, ma non lo credo”.

 

 

Potrebbe interessarti anche: https://www.orizzontedocenti.it/2021/05/03/piano-scuola-estivo-quanto-percepiranno-docenti-e-tutor/

 

 

 

Guarda i nostri corsi: https://www.orizzontedocenti.it/universita-telematica/

 

 

Fonte: https://www.orizzontescuola.it/

In questo articolo