Contratto docenti e obbligo vaccinale: domani incontro Bianchi-Sindacati

314

Contratto docenti e obbligo vaccinale: domani incontro Bianchi-Sindacati.

E’ previsto per domani l’incontro tra Sindacati e il Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi per parlare del rinnovo contratto docenti e obbligo vaccinale, scuola pubblica in presenza e in sicurezza e fare il punto della situazione sui contagi.

Quindi il prossimo anno scolastico potrebbe aprirsi con la contrattazione per il comparto istruzione, per il rinnovo di un contratto scaduto ormai il 31.12.2018.
I Sindacati nei mesi scorsi hanno lamentato che con i soldi stanziati in Legge di Bilancio per i Contratti nel pubblico impiego, si prevede per la scuola ancora una volta un contratto miserrimo, in linea con gli ultimi contratti che hanno contrassegnato una stagnazione delle retribuzioni dei docenti a partire dal 2011, personale già penalizzato dal blocco dello scatto di progressione economica nel 2013.
La richiesta dei sindacati riguarda risorse aggiuntive rispetto a quelle previste per il pubblico impiego.
Resta però da definire la parte normativa del contratto, in considerazione anche della nuova modalità di lavoro a distanza (smart working) introdotta lo scorso anno con un Contratto integrativo firmato non da tutti i sindacati, ma solo da Flc Cigil, Cisl Scuola e Anief.
Da più parti si lamenta come a fronte di nuovi oneri previsti per i lavoratori della scuola, non sia stato previsto un incremento della retribuzione, quindi molti temono che i già esigui aumenti contrattuali siano attribuiti con i criteri di nuovi e maggiori impegni.

Sull’incontro di domani Bianchi si esprime così: “Martedì faremo un confronto tecnico con le organizzazioni sindacali. Una delle prossime priorità sarà quella di definire le linee di indirizzo per il prossimo Contratto della Scuola da inviare all’ARAN, l’agenzia che per conto del Governo conduce le contrattazioni insieme ai sindacati rappresentativi di comparto. Poi affronteremo il tema sicurezza che passa inevitabilmente dagli investimenti sulla scuola. Sul fronte vaccini, in Italia l’86% del personale scolastico ha compiuto la somministrazione della prima dose, mentre per quanto riguarda la seconda siamo al 76%. Ritengo che la scuola quindi abbia risposto. La scuola è comunità, è punto di partenza, tutte le misure per migliorare la sicurezza sul lavoro verranno valutate e discusse”.

 

 

 

 

 

 

Potrebbe interessarti anche: https://www.orizzontedocenti.it/2021/07/07/vaccino-terza-dose-per-i-docenti-gia-da-dicembre/

 

 

 

 

Laurea telematica? un vantaggio sceglierla!
Guarda i nostri corsi di laurea magistrale: https://www.orizzontedocenti.it/universita-telematica-laurea-magistrale/

 

 

 

 

Fonte: La Tecnica della scuola

In questo articolo