Università, tra green pass rafforzato e Dad: cresce il malcontento degli studenti

87

open day scienze della mediazione linguistica ssml romaLe misure restrittive del governo per contenere i contagi stanno creando del malcontento tra gli studenti.

In Italia, il governo procede spedito con la pubblicazione di decreti contenenti misure restrittive per il contenimento dei contagi, ampliando la fascia di popolazione con l’obbligo del vaccino nonchè delle circostanze in cui il cittadino è chiamato ad esibire il super green pass.

Molti studenti della scuola secondaria e dell’università si sono visti ridurre sempre di più le aree in cui poter studiare e i mezzi attraverso cui spostarsi, visto l’inasprimento delle regole.

Green pass rafforzato, dai trasporti alle biblioteche

Il Decreto Legge n. 229 del 30 dicembre 2021 ha previsto, a partire dallo scorso 10 gennaio 2022, l’obbligo di esibire il super green pass su treni, bus, metro e ogni altro mezzo di trasporto, sia a livello locale che regionale. E questo varrà fino alla fine dello stato d’emergenza

Mentre il precedente Decreto Legge n. 221 del 24 dicembre 2021 aveva previsto che, sempre dal 10 gennaio 2022, ci si potesse recare nelle biblioteche solo ed esclusivamente con esibizione del green pass rafforzato, con la precisazione che tali disposizioni “non si applicano ai soggetti di età inferiore ai dodici anni o esenti dalla campagna vaccinale sulla base di idonea certificazione medica”. Ricordiamo che il super green pass è ottenibile solo a fronte della vaccinazione o di guarigione dalla malattiaCorso di Perfezionamento in La nuova didattica per le lingue la metodologia

Dad sì o no per gli universitari?

Un tema centrale soprattutto nel dibattito studentesco universitario è poi quello della Dad, da alcuni odiata ma da altri inneggiata, soprattutto da parte degli studenti fuori sede e dai lavoratori, che vorrebbero una prosecuzione della stessa anche a fine emergenza

In merito a ciò, il Ministero dell’Università, contrariamente al Ministero dell’Istruzione, con la nota n. 59 del 10 gennaio 2022 ha dato eccezionalmente la possibilità ai vari atenei che non possano garantire la didattica in presenza, di attivare per i mesi di gennaio e febbraio la Dad per gli esami di profitto e le sedute di laurea.

Tra l’altro, proprio il 10 gennaio, il Movimento degli Studenti Contro il Green Pass ha inviato una PEC a tutti i rettori universitari richiedendo che fosse garantita la Dad per tutto il prossimo semestre, allegando anche dei documenti scientifici che evidenzierebbero come, secondo loro, il green pass si stia rivelando un mezzo inutile ai fini della gestione pandemica.

da scuolainforma

rinnovo rsu scuola 2022

In questo articolo