fbpx

Reinserimento a pieno titolo nelle GaE per i candidati con riserva “T” a seguito di ricorso: indicazioni [FAQ Ministeriale]

430

Le graduatorie ad esaurimento (GAE) sono chiuse ai nuovi inserimenti e, pertanto, possono presentare domanda solo coloro che risultano già inseriti.

L’unica eccezione è costituita da coloro che erano già inseriti in precedenza ma che, a causa del mancato aggiornamento, sono stati depennati. In questo caso sarà possibile presentare domanda di reinserimento.

La possibilità di effettuare il reinserimento rappresenta una novità degli ultimi anni poiché fino al decreto di aggiornamento per il triennio 2017/2020 tale possibilità non era contemplata.

Così, nel corso degli scorsi anni molti docenti hanno adito le vie legali per ottenere il reinserimento nelle GAE, avvenuto in alcuni casi con “riserva T” (in attesa della definizione del giudizio di merito).

Tali docenti, qualora non siano ancora inseriti a pieno titolo, potranno adesso chiedere il reinserimento a pieno titolo, possibilità oggi espressamente riconosciuta dal decreto di aggiornamento. Poiché l’istanza online non consente di sciogliere la riserva “T”, occorre in tal caso rivolgersi all’ufficio provinciale competente per la cancellazione della riserva e, successivamente, procedere al normale aggiornamento tramite le funzioni di istanze online. 

2. Domanda: Ho titolo al reinserimento in GAE per non aver presentato domanda negli anni precedenti, ma non riesco a presentare la domanda perchè risulto già inserito in GAE con riserva per effetto di provvedimenti cautelari favorevoli. Come posso fare?

Risposta: Poiché l’istanza non consente lo scioglimento della riserva per ricorso pendente, l’aspirante si deve rivolgere all’ufficio per chiedere, ove ne abbia titolo, la cancellazione della riserva “T”. Successivamente potrà accedere all’istanza e procedere con l’opzione “aggiornamento” in quanto già presente nella banca dati delle graduatorie ad esaurimento.

VEDI LE FAQ UFFICIALI

In questo articolo