CONTRATTO: SIGLATA IPOTESI DI ACCORDO PER BIENNIO ECONOMICO 2008/09

1048

Le somme stanziate dal Governo per il rinnovo del contratto biennale erano e restano del tutto insufficienti a preservare il potere di acquisto delle retribuzioni. Fatta questa premessa, bisogna rilevare che nel corso della contrattazione sono stati compiuti i massimi sforzi da parte di tutti per il migliore utilizzo delle risorse disponibili”. Così il coordinatore nazionale della Gilda degli Insegnanti, Rino Di Meglio, commenta l’ipotesi di accordo per il biennio economico 2008/09 siglata ieri all’Aran.
“Gli interi importi, 70 euro medi lordi, – afferma Di Meglio – sono stati assegnati agli stipendi tabellari, non un centesimo in più al fondo d’Istituto. Le indicazioni del Governo per destinare una parte delle risorse al “merito” non sono state accolte. È stato raggiunto il comune intendimento, sottoscritto anche dall’Aran, di rivedere la struttura della retribuzione nel prossimo contratto, in modo che la retribuzione professionale docente non sia più considerata trattamento accessorio”.

Roma, 18 dicembre 2008 

Ufficio stampa Gilda Insegnanti

 

In questo articolo